Come interveniamo

Chi soffre perché solo ed emarginato non è un estraneo ma nostro fratello. Italiani che hanno perso il lavoro e vivono in strada, profughi che fuggono da guerra e povertà e cercano rifugio, bambini malnutriti che rischiano di morire di fame nei paesi più poveri del mondo.

A ognuno di loro vogliamo restituire la dignità e la possibilità di costruirsi un futuro degno di questo nome.

Cominciamo rispondendo al bisogno più elementare, il cibo, consapevoli però che quello è solo l’inizio. Per offrire un aiuto concreto è necessario intervenire a 360°: l'assistenza alimentare e sanitaria – fondamentale per rispondere all’emergenza – deve essere accompagnata dalla formazione scolastica e professionale e da progetti di micro-credito.

Solo in questo modo possiamo rimuovere le cause che provocano la povertà e l’ingiustizia e restituire i diritti fondamentali alle persone più povere e vulnerabili.

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…