Un Pasto al Giorno in Italia

La tutela dei diritti e della dignità umana non è una questione che interessa solo territori lontani: anche in Italia troviamo situazioni di povertà ed emarginazione.

Un Pasto al Giorno promuove la giustizia sociale attraverso interventi diretti ma anche azioni di sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

Chi incontriamo in strada

La Comunità Papa Giovanni XXIII si prende cura ogni giorno, da 30 anni, delle persone senza dimora, condividendo con loro la strada e il pasto, fino ad arrivare alla casa e alla vita.

  • con le Unità di Strada andiamo in cerca delle persone senza dimora, animati dal desiderio di portare, oltre ai generi di primaria necessità, attenzioni e conforto
  • con le Mense di Strada offriamo, oltre ad un pasto caldo, l’occasione di instaurare relazioni personali, che permettono di costruire fiducia reciproca
  • nelle Capanne di Betlemme condividiamo la quotidianità con le persone senza fissa dimora e, in un clima famigliare, costruiamo percorsi finalizzati al reinserimento nella società

 

Chi vive con noi

Un Pasto al Giorno deve provvedere anche alle necessità alimentari di oltre 300 realtà di accoglienza in Italia, dove vivono anziani soli, persone con disabilità, bambini rimasti senza genitori, ragazze vittime di sfruttamento sessuale, migranti, famiglie in difficoltà.

 

Chi coinvolgiamo nel nostro impegno

Un Pasto al Giorno si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica con una campagna che parla non solo di fame del mondo, ma allarga lo sguardo alle molteplici dinamiche che minano la dignità della persona. Ecco perché parla non solo di spreco alimentare, ma anche di oggetti, di risorse e di tempo.



Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…