LA DIGNITÀ RIPARTE DA QUI.

Un Pasto al Giorno

Un uomo non è solo ciò che mangia.

Ma un uomo che non mangia non è più neanche un uomo. Per questo partiamo da qui per ricostruire la dignità degli ultimi, dei deboli, degli esclusi e restituirgli un futuro di integrazione, educazione, lavoro. Alle nostre tavole siedono ogni giorno 41.000 nostri fratelli e sorelle, in Italia e nel mondo. Se vuoi sostenerli, sostienici.
 

OGNI GIORNO SOSTENIAMO
0
PAESI IN CUI OPERIAMO
0
PERSONE CHE MANGIANO ALLA NOSTRA TAVOLA
0

CENTRI NUTRIZIONALI E MENSE NEL MONDO

0

SENZA DIMORA ACCOLTI IN ITALIA

Un Pasto al Giorno è tutti i giorni, puoi ancora cambiare la vita di chi non ha nulla.

Storie di dignità

Da un semplice pasto, può nascere una nuova vita. Come è successo alle persone che abbiamo incontrato e accolto nei centri nutrizionali, nelle mense di strada, nelle Capanne di Betlemme per senza dimora.
Nostri fratelli, a cui vogliamo restituire la dignità.

Roberto
Non mi vedeva nessuno

Quando i miei genitori sono morti, è stato un disastro. Non ero più un ragazzino, ma non ce la facevo a vivere da solo: sentivo le voci, avevo attacchi di panico, non mangiavo più.

Agnes
Madre di innumerevoli figli

Si è ritrovata con una schiera di bambini da crescere, ma nessun mezzo per farlo. Mancava tutto, c'erano solo un'esistenza da reinventare e troppe bocche da sfamare.

Gianni
Gianni è un fratello, non un errore

Gianni era un delinquente e un alcolizzato. Una vita per strada, in compagnia di altri delinquenti. Beveva per non sentire il freddo e per non pensare.



Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…